Cos'è il CISC

Rutilio Manetti (Siena 1571-1639), Santa Caterina (part.). sec. XVII, olio su tela. Siena, Pinacoteca Nazionale, inv. n. IBS45
Può sembrare strano dedicare un Centro di Studi a una persona che con grande stento imparò a leggere, e non prima dei trent’anni compiuti riuscì a tenere in mano la penna. Ma è altrettanto strano che quello della ‘illetterata’ senese sia nella storia letteraria d’Italia il primo nome di donna scrittrice, e che i suoi scritti le abbiano valso il titolo di Dottore della Chiesa universale. Per rendersi conto della apparente anomalia basta considerare l’opera di Caterina da Siena, e inquadrare la sua figura nel periodo storico che fu il suo.

Il Centro Internazionale di Studi Cateriniani (CISC) è un’associazione di diritto privato senza scopo di lucro, impegnata nella promozione degli studi relativi a santa Caterina da Siena e ai suoi scritti, al loro contesto religioso, culturale e storico, e alla diffusione del pensiero e della spiritualità cateriniana.

A tal fine il CISC mette gratuitamente a disposizione degli utenti la sua biblioteca (con catalogo consultabile on line), realizza un servizio di documentazione bibliografica specifica, offre consulenza anche a distanza, cura pubblicazioni e promuove la ricerca interdisciplinare in ambito filologico, storico, iconografico e teologico, anche in collaborazione con altri Enti culturali e con specialisti dei diversi ambiti.

Aderiscono al CISC, partecipando in vario modo alle sue iniziative, i Soci ordinari, i Soci benemeriti, i Soci onorari e i Soci corrispondenti.

Letto 3619 volte Ultima modifica il Mercoledì, 08 Marzo 2017 13:17
Vota questo articolo
(4 Voti)

Lascia un commento